Durante una vacanza avete mai pensato di visitare luoghi segreti ed esclusivi? Naturalmente ci sono le famose tappe turistiche che occupano sempre il viaggio “normale”, ma esistono anche esperienze alternative da sperimentare che diventano un viaggio nel nostro io. Una situazione che incuriosisce sicuramente, ma non preoccupatevi stiamo parlando dei “Secret Bar” che uniscono il fascino del mistero con la raffinatezza dei luoghi.


Naturalmente si parla di pochi locali che sono introvabili ed appartengono ad altri tempi, dove si celano ancora storie segrete e si possono degustare pietanze particolari e vini di un sapore deciso che non sono affatto commerciarli.

I secret bar sono facili da trovare?

Non stiamo parlando di una caccia al tesoro, ma questa tipologia di locali del mistero non è facilissimo da trovare, dato che non ci sono insegne luminose né indicazioni stradali, spesso ci si giunge grazie a informazioni che si richiedono per strada.

Uno dei primi luoghi che consiglio è il Rasputin, già il nome decide lo stile, la storia e la particolarità di questa struttura. Il Rasputin possiede un biglietto da visita che completa il suo alone di mistero “somewhere in Santo Spirito”. L’ingresso è celato allo sguardo, non si affaccia sulla strada principale, resta nascosto da una finta parete. Una volta arrivati ci si ritrova di fronte ad una porta con uno spioncino, un modello che si usava tanti anni fa, è questa cura dei dettagli già propone la sensazione di essere tornati indietro nel tempo.

Questo locale ha uno stile deciso che si collega al mondo esoterico, un ambiente molto scuro, enigmatico che si ispira alla vita del controverso e famoso personaggio di Rasputin, in mago del diavolo, ma non dovete temere di visitare un luogo strano o ambiguo, anzi.

1543075178 photo 1437418747212 8d9709afab22

Nel locale padroneggia il buio, con tende di velluto rosso alle pareti, eleganti e raffinate che sono un vero complemento di arredo. L’atmosfera è illuminata dalla luce calda e traballante delle fiamme di varie candele. In tutta questa penombra genuina si ha, da principio, una sensazione di inquietudine, ma che passa velocemente. I particolari aiutano ad essere portati indietro nel tempo. Un vecchio pianoforte padroneggia nella stanza. Quadri dai colori bianco e nero adornano le pareti. Moltissimi oggetti strani posizionati sulle mensole da cui uno scrittore potrebbe trarne tanti racconti horror. In questa atmosfera tetra il bancone del bar è illuminato a giorno, su questo bancone sono posizionate molte bottiglie particolari e ricercate che incuriosiscono anche i “palati” più scettici.

Una volta “sopravvissuti” allo stupore iniziale fatevi consigliare dal bartender per un’esperienza unica, da cui non rimarrete affatto delusi. Il Secret bar, Rasputin, propone una varia scelta di cocktail molto ricercati, buonissimi, dal gusto unico, dalla ricetta e miscelazione assolutamente segreta. Il ghiaccio viene tritato direttamente da un blocco più grande come si usava ai tempi del proibizionismo americano.

All’interno del Rasputin è assolutamente proibito scattare foto poiché seguono la regola ferrea che i segreti devono essere mantenuti. Tutto l’ambiente, per come è strutturato e per le regole severe da rispettare, richiama l’epoca segreta del proibizionismo. Un ambiente molto rilassante dove si trascorrono ore ed ore senza che ci si preoccupi del tempo. Una particolarità che lascia stupiti tutti gli avventori è la promessa di non divulgare mai l’indirizzo esatto.

1543170397 whidkey secret

Atmosfera anni ’30 a Firenze

Nella lista dei secret bar della città troviamo anche il Fumoir dove potete sentirvi catapultati negli anni ’30. Un locale dove è possibile accede solo su prenotazione. Dall’atmosfera vintage, con suoni swing e arredi vintage, ma ben curati. La sua particolarità e la sensazione bere alcool come se fosse proibito ricollegandosi alla sensazione di vivere nell’epoca del proibizionismo. Al suo interno è stata posizionata una stupenda fontana di cristallo che è dedicata all’alcool dei famosi poeti maledetti, cioè l’assenzio.

Il Fumoir ha ricavati degli arredi originali del transatlantico Rex, un gioiello di gusto personale, atmosfera e ricerca di antiquariato che hanno creato un luogo unico ed esclusivo. Il menu è stupendo datato 1931 con una limitata scelta di cocktail, ma che cambiano spesso. Ovviamente in ogni bevanda che si consuma si ritrova sempre l’assenzio, la punta di diamante del carattere di questo locale assolutamente speciale.

I luoghi segreti ed esclusivi, come il Rasputin e il Fumoir, non sono tanti a Firenze, ma ne esiste un altro che si ispira agli anni ’30: il Vanilla Club Speakeasy. Anche per questo secret bar non esiste insegna o campanello da suonare. L’atmosfera è dettata da luci soffuse che creano un certo alone di mistero e parole d’ordine segrete che sono necessarie per entrare al suo interno e per ordinare. Il Vanilla Club accentua maggiormente la sensazione di vivere in pieno proibizionismo dove si può ascoltare musica swing e jazz. Tra l’altro è uno dei pochi luoghi segreti ed esclusivi dove una volta al mese si propongono degli spettacoli di burlesque.

Il Vanilla Club è consigliato sicuramente per chiunque voglia vivere un’esperienza alternativa ed ami uno stile di musica e storia che desidera rivivere poiché si tratta di un’emozione del tutto personale che appaga anche i viaggiatori più audaci.

1543081583 speakeasy

Siamo a Firenze e ci ritroviamo in Marocco? Com’è possibile?

A mio avviso uno dei locali si questo genre più belli da visitare a Firenze è Mago Merlino Tea House. Il nome fa comprendere che si tratta di una sala da tè e aperta anche di pomeriggio. Nata nel 1977 attualmente e uno dei locali, posizionati tra i secret bar, che merita di essere visitato per la sua particolarità.

Il Mago Merlino Tea House si collega al concetto si astrologia ed arte, oltre che al tè. Al suo interno si vive un’esperienza da mille e una notte. L’ingresso accoglie gli avventori in un ambiente molto colorato e fantasioso. Al suo interno è possibile usufruire della sala dei cuscini come se ci si ritrovasse in una favola orientale più che nel quartiere di Sant'Ambrogio a Firenze.

L’arredo viene completato da tappeti e regole che si devono rispettare rigorosamente, come quelle di togliersi le scarpe. La luce rimane molto soffusa, ma non inquietante, anzi è molto accogliente. In questo locale si ha la possibilità di degustare molte varietà di tè. Musiche rilassanti aiutano a consumare la propria bevanda in totale relax. Ogni tè che si sceglie e che arriva da svariati parti del mondo viene servito accompagnati da deliziosi dolcetti fatti in casa e che sono Bio.

Vi chiederete perché il Mago Merlino sia nella lista dei secret bar? Questo locale offre la possibilità di farvi leggere la mano, i tarocchi oppure farvi decifrare i fondi del tè che avete consumato, rivelandovi cosa vi aspetta il futuro e quale sarà il vostro destino.

Un’atmosfera magica molto piacevole da cui potreste uscire totalmente cambiati e pronti ad avere uno spirito per affrontare il domani completamente cambiati.

1543075892 tea