Arrivare a Firenze in macchina: dove parcheggiare blog acacia firenze
Blog

Arrivare a Firenze in macchina: dove parcheggiare

Il centro storico di Firenze è una Zona a traffico limitato e dal momento che Firenze è un sito patrimonio dell'UNESCO, ha senso proteggerlo in questo modo Tips

AMARILLIS accommodation acacia firenze
FAST CHECK IN
accommodation

AMARILLIS

Appartamento signorile per scoprire una Firenze nascosta Appartamento 2 camere

ROSMARINO accommodation acacia firenze
accommodation

ROSMARINO

L'occhio del ciclone Appartamento 1 camera

Arte e corsa service acacia firenze
Unica
service

Arte e corsa

La perfetta combinazione per un sportivo amante dell'arte In città

€ 60

CICLAMINO accommodation acacia firenze
accommodation

CICLAMINO

Il re dei tetti d'Oltrarno Appartamento 2 camere

 ideas acacia firenze
ANGELICA accommodation acacia firenze
Prestige
accommodation

ANGELICA

Un appartamento vivace per una vacanza “storica” Appartamento 3 camere

CANNELLA accommodation acacia firenze
accommodation

CANNELLA

Le due grandi finestre che ti fanno sentire in un film Appartamento 2 camere

JEFF KOONS - SHINE tips acacia firenze
tips

JEFF KOONS - SHINE

Jeff Koons è protagonista a Palazzo Strozzi di una nuova grande mostra, la sua più importante esposizione mai realizzata in Italia, in programma per l’autunno 2021. Sviluppata in rapporto diretto con l’artista, a cura di Arturo Galansino e Joachim Pissarro, la mostra accoglie a Firenze alcune tra le opere più celebri di questo grande maestro contemporaneo che dalla fine degli anni Settanta a oggi si è imposto come una delle figure più importanti dell’arte globale. Autore di opere che sono entrate nell’immaginario collettivo grazie alla loro capacità unica di unire cultura alta e popolare, dai colti riferimenti alla storia dell’arte alle citazioni del mondo della pubblicità e del consumismo, Koons trova nell’idea di “lucentezza” (shine) una delle principali caratteristiche della sua arte, dalla reinvenzione postmoderna del readymade alle grandi sculture in metallo perfettamente lucido che simulano giocattoli gonfiabili. Questo concetto va oltre una mera idea di decorazione o abbellimento: diviene la materia stessa dell’arte di Koons, unendo insieme esteriorità ed essenza. Attraverso un’ampia selezione tra i più celebri dipinti e sculture della sua carriera, la mostra indaga il concetto di shine tra splendore e bagliore, preziosità e banalità, essere e apparire: un gioco di ambiguità che caratterizza il lavoro di Koons nell’utilizzo di materiali e soggetti che mettono in discussione il nostro rapporto con la realtà quotidiana e il concetto stesso di opera d’arte. Jeff Koons, Rabbit, 1986 Collection Museum of Contemporary Art Chicago Photo by Nathan Keay, © MCA Chicago, © Jeff Koons